Senza titolo-1
chiesa di sant antonio favignana egadi.JPG
CHIESA DI SANT'ANTONIO 

LOCALITA': FAVIGNANA
POSIZIONE: CENTRO ABITATO

DISTANZA DAL PAESE 50 m.

ORARIO APERTURA:


COME ARRIVARE:

BICICLETTA 
SCOOTER
AUTO 

facebook
twitter
youtube
pinterest
instagram
CHIESA DI S. ANTONIO DA PADOVA

La Chiesa è ubicata presso Largo Marina la zona che fa da limite al complesso della Camparia, affiancata al Palazzotto Florio si affaccia inoltre su Piazza Europa e su Via E. Albanese, è infatti costituita da tre entrate, una centrale e due laterali.

Dedicata a S. Antonino da Padova fu aperta al culto l’11 Aprile del1898 con solenne atto di benedizione. L’edificazione probabilmente occupò un arco temporale di cinque anni e per molti versi rappresenta la manifestazione tangibile della volontà religiosa della Famiglia Florio, proprietaria dell'intero arcipelago nell'ultimo decennio del XIX secolo.

L'impostazione architettonica fa pensare probabilmente a una delle ultime testimonianze dell'attività progettuale svolta da Damiani Almeyda, come architetto della Famiglia Florio ma non si hanno comunque dati certificati su detta realizzazione. Il prospetto principale della Chiesa che da su Piazza Europa ospita il portale d'ingresso in legno, fregiato da un solido contorno in lega di bronzo e definito sui fianchi da due colonne angolari su piedistallo caratterizzate da fusto liscio e capitello corinzio. Il timpano che lo sovrasta è marcato da una possente cornice che percorrendo ininterrottamente l'intero perimetro dell'edificio fa da coronamento a tutti gli elementi architettonici presenti. Visivamente spicca una sottile vena di colore grigio scuro che contrasta con l'arancione rosato dell'intonaco esterno lavorato a bugne e per la parte del campanile, a falsi mattoni. Suddetto campanile a forma di torretta svetta su Via E. Albanese elevandosi per 13,60 metri come se fosse del tutto indipendente dal complesso architettonico, nella cella campanaria risiede una campana di bronzo datata 1898 proveniente dalla Fonderia Oretea (famosa fabbrica palermitana della famiglia committente).  

La pianta della chiesa è di tipo basilicale a tre navate, la principale ha comunque maggior sviluppo in altezza; nella parete di fondo un'abside non preceduta da transetto accoglie l'altare marmoreo a riquadri geometrici e la statua di Sant’Antonio, dalla quale la chiesa prende il nome. Le colonne che reggono il peso degli archi laterali tra le navate poggiano a terra mediante piedistallo, hanno il capitello di carattere corinzio di cui le foglie d' acanto sono la parte che maggiormente spicca a livello visivo. Il vestibolo d'ingresso è un vano rettangolare con due nicchie ai lati, sembra avere le stesse caratteristiche del classico "nartece": vestibolo fuori delle basiliche bizantine dove nei primi secoli del Cristianesimo restavano i catecumeni e i penitenti. Lo spazio che separa dal vestibolo è sovrastato da una lunetta dipinta raffigurante Sant’Antonio in atto benedicente immerso in un paesaggio costiero.

info@visitegadi.eu
 CoopIsola © 2015 
info@coopisola.it
Create a website